93/42/CE un'opportunità

 

Negli ultimi anni il settore odontotecnico ha subito, nel modo di operare, cambiamenti rilevanti. Questi mutamenti sono legati principalmente alla notevole evoluzione che c’è stata nel settore odontoiatrico che ha visto accrescere esponenzialmente l’attenzione verso la parte conservativa dello stesso e verso la protesi implantare.

Se da una parte l’introduzione di nuovi materiali e nuove tecniche, volte a soddisfare queste esigenze, hanno sicuramente innalzato il livello della qualità prodotta nei Laboratori Odontotecnici, contemporaneamente l’apertura dei mercati verso paesi emergenti ha spinto un certo tipo di clientela, attirata solo da costi sicuramente improponibili per le nostre realtà, a fornirsi di prodotti dalla provenienza dubbia e talvolta sconosciuta.

Questo fenomeno diventa per l'utente finale una limitazione di garanzia cosa che invece è un concetto fondamentale negli obbiettivi, sempre se rispettati non solo negli intenti, della Direttiva 93/42 che si ripropone di ottenere risultati eccellenti passando per un iter che tiene in considerazione le PROCEDURE, i MATERIALI e le ATTREZZATURE.

Per l'Odontotecnico questa può rivelarsi un'ulteriore opportunità per attribuire lo stato dell'arte alla propria categoria professionale.

 

Home